decoro urbano

La Rete d’imprese Via Nazionale contribuisce a mantenere il decoro dell’area in cui s’inserisce la Rete. Nell’ambito del Programma approvato e finanziato dalla Regione Lazio (Det. n. G007999 del 07/06/2017), con la collaborazione del Municipio Roma I Centro e della Sovrintendenza ai Beni culturali siamo risusciti a riportare su Via Nazionale alberi di arancio amaro, già presenti sulla via all’inizio del ‘900 e ora ripristinati per restituire colore, vivacità, zone di ombra e decoro a una delle più importanti Strade del Commercio di Roma. 

In futuro è prevista la piantumazione delle alberature innestate, tuttavia in attesa che ciò avvenga gli aderenti alla Rete sono impegnati nell’annaffiare quotidianamente i vasi e alla manutenzione, proteggendoli da rifiuti, cicche di sigarette e sporcizia! 

Aiutaci a mantenerle pulite.

L’arancio amaro, o melangolo, appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie aurantium. È un albero di modeste dimensioni, in grado di raggiungere un’altezza di 10 m, con una chioma densa e tondeggiante. I rami più vigorosi presentano delle lunghe spine all’ascella della foglia, le radici sono fittonanti e si sviluppano in profondità. Le foglie sono sempreverdi, coriacee, di colore verde intenso e lucido, ovate e appuntite all’apice, nettamente riconoscibili perché hanno la caratteristica di avvolgere ad ala il picciolo che le collega ai rami. 

I fiori sono ermafroditi, con cinque petali bianchi, solitari o più spesso riuniti in mazzetti agli apici dei rami e, come le foglie, presentano un profumo molto intenso e sono ricchi di oli essenziali. La differenziazione delle gemme a fiore avviene a novembre-dicembre e si evidenzia da metà dicembre a metà gennaio; l’arancio amaro fiorisce a primavera, nei mesi di marzo ed aprile, sui rami misti di un anno o, in misura minore, sui germogli.